La Storia - www.marzales.it
 

L'allevamento Marzale's si racconta

ALL'INIZIO FU' LA CACCIA, POI...FURONO I MARZALE'S !!

Quando voglio prendermi in giro mi racconto questo che è ormai il tormentone canzonatorio circa il mio “cercar di essere” allevatore. Si, la caccia, anzitutto, sempre e da sempre. Da quando, dodicenne, accompagnavo svegliandolo anzitempo per il timore di “perdere il posto“ mio padre, poi, a sedici anni la tanto agognata prima licenza di caccia unitamente a tante “ note” beccate dai professori del liceo per i miei immancabili autunnali ritardi. A ventiquattro anni ottenni l’ambito tesserino zona Alpi, maggior tutela. Solo il pronunciarlo mi metteva soggezione. Ne ero fiero. Potevo dire di essere finalmente un cacciatore vero !!
 E li, dove non si scherza, alla corte di galli coturne e bianche si formò il mio credo, la mia visione di quello che doveva essere il mio setter ideale: cacciatore dotato di intelligenza sopra la media, grande olfatto, grande senso del selvatico con annessa positività assoluta sugli animali. Oltre che ad una eccellente resistenza alla fatica. Tutto ciò anzitutto. Poi, lo stile di ferma, la grande espressione , quella che ti fa venire i brividi e contribuisce alle “padelle” tanto ti entra nelle vene. Grande e positiva venatorietà e stile di razza a contatto con i selvatici. Il manto possibilmente tricolore a suggellare nobile aristocrazia. Questi i miei imperativi.
Si ma… da dove partire ?
Un soggetto, sopra a tutti, attirò la mia attenzione per la sua positività ed il superbo stile di ferma, almeno da quello che leggevo sul suo conto, non avendolo mai visto, unitamente ad una foto che rimane indelebilmente scolpita nella mia mente. Questo setter era EMO della TRAPPOLA.
Riuscii a trovare una sua nipote, la CHIMBA, figlia di Klif del Bocia, setter grande realizzatore e dalla tipica presa di punto che alla fine degli anni ’80 dominava la scena delle prove di caccia pratica vincendo dappertutto. La Chimba si rivelò anch’essa insuperabile realizzatrice non portando con se però lo stesso livello stilistico dei progenitori per quanto riguarda la ferma. Dall’amico Locatelli Clemente, proprietario del Klif, ritirai, a fine carriera, NIKI, soggetto estremamente “ incontrista “ cosi come molti altri figli di quel Borgonovese Giumbo che sfornò una serie di bravissimi e seri cacciatori. Accoppiai la Chimba con il Niki e ottenni, tra gli altri, AFTER e una femmina, AMEN.
Parlare di After ritengo sia superfluo, posso dire solo che nella sua carriera ottenne massime qualifiche in tutte le note a selvaggina: dalla grande cerca, alla caccia pratica, alla caccia a starne, a quella su pernici sarde, in prove a beccacce e naturalmente nelle prove di alta montagna. E fermò di tutto, dai rallidi ai becaccini, dalle bianche alle… volpi !!
Di Amen posso invece dire che era... la versione femminile di After anche se più bruttina e leggermente prognata.
La consolidata amicizia con Locatelli mi permise di avere in dono, per una cucciolata, la Diana, figlia di Krak del Bocia ( fratello di Klif ) per Alma, figlia di Borgonovese Giumbo che accoppiai in stretta consanguineità per linea paterna con Niki. Ottenni due femmine importantissime : BEACH e BESSIE. Beach, imperativa cacciatrice. Bessie, colei che mi fece capire che cosa fosse il trialer. Entrambe vantavano la qualifica di eccellente in esposizione. Avevo gettato le basi del mio allevamento. Il 5 Agosto del 1996 l’ENCI  mi comunicò la concessione dell’affisso. Nascevano ufficialmente i MARZALE’S !! anche se le intuizioni sugli accoppiamenti erano ovviamente antecedenti.
Ad Aprile ’97 nasce il primo Marzale’s ufficiale: MARZALE'S NEXT, dall’accoppiamento fratello e sorella in linea paterna e contemporaneamente cugini per linea materna ( After x Bessie ). Unico nato. Cominciamo bene, mi dissi. A settembre dello stesso anno la  Bessie la riaccoppiai con l’allora ancora sconosciuto Taro dei Felini.  Mi servivano le femmine.
A Novembre dello stesso anno  le basi tanto faticosamente costruite improvvisamente crollano. Dal canile mi vengono rubate sia la Bessie con tutta la prole ottenuta dal Taro, sia Amen, gravida con Egon Buzahazi. Tre mesi dopo, stroncata da un infarto, mi viene a mancare anche la Beach.
Una tragedia !! La fine !!
In canile mi ritrovo solo l’After, il Next e il Jeff, frutto quest’ultimo di un diritto di monta di After, che già si rivela essere stilista di rango in possesso di finissimo olfatto e già avviato alle prove con lusinghieri ed incoraggianti risultati. Ma loro…. non sono femmine!! E senza le proprie femmine cacciatrici è dura. Sembrava impossibile ripartire.  Nel 2001 l’After decide di abbandonarmi.
E proprio il 2001, ironia della sorte, mi riserva piacevoli sorprese oltre che confermarmi l’assoluta, fondamentale, indispensabile importanza di ottime femmine nell’allevamento. La mia continua ricerca di fattrici che rispondessero ai miei inderogabili principi in fatto di allevamento mi portò in Sicilia e mi portò alla CLOE di Michele Macaluso. Ritirata da un suo cliente la Cloe aveva già fatto una cucciolata con il Gufo di Valdichiana ottenendo una buona ed omogena cucciolata dove una femmina, la Bianchina, ottenne i titoli per il campionato di lavoro. Della Cloe mi colpì la grande determinazione,il grande temperamento, l’essere accanita cacciatrice: la sposa ideale per il Jeff ( in seguito la Cloe la ritornai a Michele quando questi ottenne a sua volta l’affisso ). Michele, dopo non poche insistenze da parte mia, me la cedette ed io la resi madre di due cucciolate. Per vari motivi il primo accoppiamento, quello maggiormente “ progettato” con il Jeff, slittò e accoppiai la Cloe con il Nero ( figlio di Gufo di Valdichiana). Era appunto il 2001 e ottenni MARZALE’S DICK che, intraviste le grandi potenzialità decisi di lasciare a Michele che nel frattempo stava iniziando l’addestramento professionistico. Inoltre il Dick, aveva per me, in quel preciso momento un grosso difetto : non era una femmina !!
Finalmente l’accoppiamento al quale tenevo tanto e finalmente tre femmine dalle quali ripartire : la prima, MARZALE’S RIMMEL della quale ho in allevamento ora due femmine : MARZALE’S ZAGABRIA con l’Anto di Moretti e prossima promessa sposa a Rico dei Dipinti e MARZALE’S COLOMBA con Kapò. La seconda MARZALE’S RAFFICA, femmina concreta che lasciai a Macaluso in segno di riconoscenza ( e anche perchè era “bianco-arancio carico”) e la terza, MARZALE’S ROMINA, incontenibile, che cedetti da cucciola perché “bianco-arancio carico” ( e forse qui si capisce che questo colore non è sicuramente il mio prediletto ) e che si rivelò successivamente essere la felice madre di Rico dei Dipinti. Nel 2002 come diritto di monta del Next ritirai la SORAYA, intelligente, equilibrata ed infallibile cacciatrice nonché freschissima madre di otto cuccioli con Rico dei Dipinti. Nel frattempo e dopo varie “consultazione telefoniche” per decidere l’accoppiamento “ sottrassi” in modo indolore, facendoglielo promettere, ad un braccofilo siciliano che tra un bracchetto e l’altro si è permesso il lusso di proclamare la sua prima setter, campionessa assoluta ( in omologazione ), sottrassi dicevo una deliziosa e pepatissima setterina. Francesco Francaviglia il braccofilo siciliano, Mea neo campionessa assoluta la madre, Palaziensis Rambo il famosissimo trialer cacciatore il padre e BICEZIA DELLA RISERVA REALE, detta Bice, l’oggetto della “sottrazione” che ha appena sfornato sei “ curiosi “ cuccioli con il blasonato Orio.
Ad infoltire la scuderia arricchendola di nuovi geni tutti però aventi un unico denominatore comune : LA CACCIA !!
Marzale’s Rimmel, Soraya, Marzale’s Zagabria, Marzale’s Colomba, Bicezia della Riserva Reale e le new-entry Marzale’s Eroina e Marzale’s Eiffel :  ALE', SI RIPARTE !!

P.s. Scrivendo queste note, inevitabili i ricordi e fra questi sorge spontaneo e sentito un doveroso pensiero in ricordo di Angelo Pedretti, l’ ”Angiulin” del “Gran Duca“  che tanto dissetò la mia giovanile sete di sapere.
Un grazie a Clemente Locatelli che si “impose” come  “tutor” nei miei primi passi.
Un grazie anche a Oliviano  Nobile ( Decor )  per aver contribuito a farmi comprendere il setter inglese.

Allevamento setter inglese "Marzales "di Giuseppe Coti Zelati

                                               
    Via Monte Palone, 2
    43030 - Calestano (Pr)
 
    Tel 0525 557555
    Cel  335 6816850

    Mail  marzales@marzales.it